Archivio

Archivio Luglio 2005

Stop al petrolio!

9 Luglio 2005 2 commenti


Che la guerra in atto sia una guerra non di religione, non di etica morale lo abbiamo capito da tempo. Questa guerra totale, i cui campi di battaglia sono il mondo intero, è una cieca e spietata corsa alla conquista delle ultime riserve di petrolio, questo maledetto liquido che lentamente sta finendo, ma che ancora purtroppo rappresenta la primaria fonte di energia.

Abbiamo capito tutti che c?è da una parte chi il petrolio lo possiede come risorsa naturale, e sa che per questo può tenere sotto scacco l?intera umanità, e dall?altra c?è chi il petrolio non lo possiede ma lo vuole avere per rivenderlo a caro prezzo e tenere a sua volta sotto scacco l?intera umanità.
La finalità di tutta l?operazione è la stessa, da entrambe le parti, ed ognuna delle due usa i metodi più atroci che ha a disposizione per sfiancare l?altra, mascherando il tutto sotto il manto della religione o della giustizia sociale e politica

Dove c?è guerra non c?è ne giustizia ne religione.

Da una parte si bombarda con gli aerei in operazioni più o meno giustificabili agli occhi dell?umanità, dall?altra si risponde con il cieco terrorismo. Ma il risultato non cambia. A pagare con la vita è sempre la gente comune che muore inconsapevolmente nelle strade per una finalità che non conosce o che addirittura non condivide.

La gente comune però ha un grosso potere nei confronti dei pochi che decidono di farsi la guerra, basterebbe conoscerlo bene ed utilizzarlo. La gente comune è l?utente finale di questo elemento per il quale ci si stà scannando, benzina per automobili, gasolio per il riscaldamento, materiale plastico ecc. tutti derivati del petrolio . Ma la gente comune potrebbe in un attimo decidere che il petrolio non sia più così importante se si iniziasse ad utilizzare massicciamente le fonti alternative di energia, che esistono e sono efficaci.
La popolazione di tutto il mondo, deve maturare una coscienza più alta rispetto alla sua condizione, deve fortemente pretendere l?utilizzo di fonti di energia alternativa, premendo sui propri rappresentanti politici, e via via fino ai vertici di governo mondiale.
Questa sarà la vera rivoluzione.

Diversamente assisteremo all?inevitabile tramonto della nostra civiltà.
Saremo tutti sempre più coinvolti in questa carneficina fino alla conquista dell?ultima goccia di petrolio.

Riferimenti: Il blog di Beppe Grillo

Categorie:Senza categoria Tag: ,